Museo Archeologico

Ospitato in un edificio quattrocentesco nel centro storico di Gavardo, il Museo è stato fondato nel 1956 dal "Gruppo Grotte Gavardo" e in seguito ceduto al Comune. Il Museo offre al visitatore un quadro generale della Storia della Valle Sabbia e dell'area gardesana occidentale. Attraverso le sue sale si può ripercorrere la storia dell'uomo dal Paleolitico Medio (100.000 anni fa) all'epoca postrinascimentale. Il percorso espositivo, in corso di revisione, offre una selezione dei rinvenimenti del territorio, dalla fauna pleistocenica del Buco del Frate, con lo scheletro completo di Ursus Spelaeus, ai materiali degli accampamenti militari secenteschi della Faita, concentrandosi sui principali contesti, come ad esempio lo straordinario complesso di Monte Covolo, insediamento durato dal tardo Neolitico alla Media età del Bronzo, oppure il Colle San Martino di Gavardo, abitato dal Bronzo Antico all'Alto Medioevo. 
Una sala è dedicata al sito palafitticolo del Lucone di Polpenazze, dell'età del Bronzo, da cui provengono reperti in materiale organico, come falcetti di legno e tessuti di lino, numerosa ceramica, oggetti in terracotta, quali le celebri tavolette enigmatiche, in bronzo e in corno-osso, nonché una piroga monossile di cui si conserva il calco. Per l'età romana, spicca la ricca necropoli del Lugone di Salò, con tombe sia a cremazione che a inumazione e corredi che vanno dal I al IV d.C., tra i quali si annovera la famosa borraccia figurata. Nel nuovo percorso verranno esposti complessi come la necropoli preistorica della Corna Nibbia di Bione e l'abitato romano di Castel Antico di Idro. 
Il Museo promuove lo studio e la divulgazione dell'archeologia della Valle Sabbia, con l'organizzazione di convegni, mostre e la periodica pubblicazione dei suoi Annali. Il Museo dispone di un servizio didattico e di una biblioteca consultabile su appuntamento.

Piazza San Bernardino, 5 - 25085 Gavardo
Info: 0365 371474 in orari di apertura
NEWS: Andate a visitare il nostro sito: 
http://museoarcheologicogavardo.it/
 
Seguiteci su Facebook! Museo Archeologico Valle Sabbia