Raccolta differenziata: i dati dopo il primo anno del servizio di raccolta porta a porta.

Il sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta, avviato a Gavardo il 2 febbraio 2018, è ormai entrato a pieno regime, dopo una prima fase di sperimentazione che ha consentito ai cittadini di familiarizzare con il nuovo metodo.

E’ importante fare un bilancio dei risultati ottenuti in questo primo anno di esperienza.

I dati certi da rilevare sono:

  • la percentuale media di raccolta differenziata raggiunta da gennaio a novembre: 84,30% (4.587,39 tonnellate su complessive 5.442 tonnellate di rifiuti raccolti)
  • la percentuale media di raccolta di rifiuto residuo raggiunta da gennaio a novembre: 15,70% (854,61 tonnellate su complessive 5.442 tonnellate di rifiuti raccolti)

In prospettiva:

  • è previsto che tali percentuali resteranno inalterate fino al termine del 2018
  • rispetto al 2017, si registra quindi una riduzione del 5,72% sulla raccolta di rifiuto residuo

Questi dati positivi dimostrano un impegno diffuso e la buona riuscita del sistema adottato.

Obiettivo del 2019 sarà ridurre ulteriormente la quantità di rifiuto residuo conferita.

Ciò consentirà al Comune di contenere l’applicazione della tassa rifiuti sulla quale il costo di smaltimento del residuo pesa particolarmente.

Differenziare i rifiuti non è quindi solo un obbligo di legge, è segno di civiltà, di attenzione e rispetto per l’ambiente.